Come Lavoro

Svolgo l’attività clinica seguendo il modello di Psicoterapia Strategica nella sua forma più evoluta: quella Integrata. Con questo modello, teso a sollecitare in tempi brevi cambiamenti nella realtà della persona, tratto:

  • Disturbi d’Ansia, di Panico e Fobie;
  • Depressione;
  • Dipendenze Affettive;
  • Difficoltà relazionali;
  • Disturbi del comportamento alimentare;
  • Disturbi post traumatici da stress (lutto, perdite, eventi traumatici, ecc.);
  • Difficoltà di Adattamento;
  • Disturbi Psicosomatici.

Lavoro inoltre per la promozione del benessere psicologico e per la prevenzione del disagio psichico e relazionale:

  • Consulenza Psicologica;
  • Terapia di Sostegno e di rinforzo dell’Autostima;
  • Prevenzione e gestione dello stress;
  • Sostegno alla genitorialità.


Durata e Costi
Definire in modo aprioristico la durata e la frequenza di un percorso psicologico o psicoterapeutico non consente di dare una informazione corretta e certa; durata e frequenza infatti, possono dipendere da molti fattori, che non si è in grado di valutare se non insieme al paziente nel primo incontro, durante il quale vengono tenute in considerazione tutte le variabili della persona e del contesto.
Per quanto riguarda l’aspetto economico, il D.L. 4/7/2006 n. 233 c.d. ‘Decreto Bersani’ ha abolito la tariffa minima per gli psicologi, ciò consente una maggiore libertà del professionista a variare il costo dei colloqui o delle sedute al tipo di lavoro, alla frequenza e anche alle possibilità economiche della persona. La decisione di intraprendere un percorso psicologico o psicoterapeutico rappresenta una scelta utile ma anche impegnativa sia emotivamente, sia economicamente. Per questo motivo cerco sempre di concordare con la persona una tariffa che sia accessibile e sostenibile dal punto di vista economico, pur rispettando le indicazioni dell’Ordine degli Psicologi Italiani.
                   
Le spese sostenute per le sedute, purché appositamente documentate, possono essere interamente portate in detrazione al capitolo “spese mediche e sanitarie”, fino ad un tetto massimo di €15.493,71 all’anno. Il terapeuta deve rilasciare apposita fattura attestante l’importo della sua tariffa, i suoi dati fiscali e quelli di iscrizione all’albo degli psicologi. Non si possono infatti detrarre spese di sedute svolte con persone non regolarmente.